logo-ricette-di-una-mamma

Finto diplomatico

Questo dolce l’ho mangiato la prima volta al compleanno di mia nipote Diletta, ormai più di 30 anni fa. Inutile dire che rimasi sorpresa per l’ingrediente che aveva sostituito la pasta sfoglia, ovvero i cracker.

Naturalmente mi feci spiegare tutto il procedimento e da lì non mi fermò più nessuno.

Ad ogni festa dei bambini, era sempre presente, preparato con creme sempre diverse, pasticcera, chantilly, cioccolata ed era sempre molto gradito.

Ancora oggi incontrando qualche mamma, si ricorda di questo dolce. Una in particolare, mi ha fatto notare come una famosa foodblogger l’abbia spacciato per una sua invenzione, e pensare che a quei tempi nessuno la conosceva…. Ma sorvoliamo.

Non sappiamo chi l’abbia fatto la prima volta, l’unica certezza è che è veramente buono.

Se non lo avete mai preparato, vi lascio qui gli ingredienti ed il procedimento.

Ingredienti per 12 porzioni

  • 24 crackers non salati in superficie
  • 20 Savoiardi
  • Crema pasticcera preparata con un litro di latte
  • 120 g di acqua
  • 120g di alchermes
  • Zucchero a velo

Procedimento

Per prima cosa preparate la crema pasticcera e tenetela da parte.

Preparate la bagna mescolando alchermes e acqua, se vi piace più dolce, aggiungete un cucchiaio di zucchero.

Rivestire la base di una teglia rettangolare, con carta forno, o se avete un vassoio rettangolare con i bordi alti potete usare quello.

Disponete i cracker tutti vicini fra loro. Versate metà della crema pasticcera e livellatela.

Bagnate velocemente i savoiardi nella bagna e disponeteli ben stretti sulla crema.

Versate il resto della crema sui savoiardi e ricoprite con i cracker, mettendo la parte liscia in alto.

Coprite con della pellicola e tenete in frigo almeno un paio d’ore.

Tagliate poi seguendo la linea dei cracker, per creare le porzioni e cospargete con zucchero a velo.

Nel caso lo serviate per una festa, vi consiglio di acquistare dei pirottini di carta quadrati, in modo da posizionarli su un vassoio e servirli come mignon.

Si conserva un paio di giorni in frigo, ma i cracker tenderanno ad ammorbidirsi.

2 risposte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Chi sono?

Sono Giovanna, vivo a Latina. Cucino piatti tradizionali, ma mi piace provare anche nuove ricette. 🍽️

Una ricetta ogni settimana!

Inserisci il tuo indirizzo email nel modulo qui sotto, e riceverai le nuove ricette direttamente nella tua casella di posta!

Di cosa hai voglia?
Teniamoci
in contatto!

Forse potrebbero piacerti...