logo-ricette-di-una-mamma

Fiori di zucca ripieni di ricotta

Per cucinare i fiori di zucca, ci sono molte ricette, ma la più conosciuta è sicuramente quella romana dove vengono ripieni di alici e mozzarella.

Io li preparo anche semplicemente fritti in pastella o sotto forma di pizza (vedi la pizza di pastella e fiori di zucca).

Oggi pero’ vi propongo la ricetta di quelli farciti di ricotta che ho mangiato a Castellammare di Stabia, qualche anno fa, una vera bontà. Ho aggiunto i filetti di acciuga e in alcuni anche un po’ di mozzarella, per avere l’effetto filante (anche se in foto è capitato quello senza).

I miei hanno un aspetto un po’ rustico perché ho usato il pangrattato fatto in casa, volendo potete farli solo con la pastella.

Ingredienti per circa 15 fiori

  • Fiori di zucca
  • 250 g di ricotta
  • Filetti di acciughe sott’olio (1 filetto per fiore)
  • Mozzarella asciutta (facoltativa)
  • Scorza di limone grattugiata (a gusto)
  • Qualche foglia di prezzemolo (o basilico) tritato
  • Sale
  • Pepe
  • 150 g di pangrattato (facoltativo)

Per la pastella

  • 200 g di acqua ghiacciata
  • 160 g di farina
  • Sale
  • pepe

Procedimento

Pulite i fiori di zucca togliendo i pistilli interni e lavateli velocemente sotto l’acqua corrente.

In una ciotola, mescolate la ricotta, la scorza di limone, sale, pepe e il prezzemolo tritato.

Mettete tutto in una sac à poche e riempite i fiori di zucca. Se decidete di mettere l’acciuga e la mozzarella, aggiungetela dopo averli riempiti, arrotolate la punta a mo’ di caramella.

img_20180907_145911

Preparate una pastella mescolando la farina con l’acqua, sale e pepe, deve risultare simile ad una besciamella.

SE AVETE DECISO DI NON USARE IL PANGRATTATO, PASSATE I FIORI NELLA PASTELLA E FRIGGETE IMMEDIATAMENTE.

In una padella dai bordi alti o in una pentola, versate l’olio e quando è caldo, friggete i fiori di zucca fino a doratura.

Nota: Volendo, potete cuocerli anche in forno. Io li ho cucinati a 200 gradi modalità ventilato per 15 minuti, e per renderli più croccanti li ho passati qualche minuto sotto il grill.

Se ne avete molti, potete prepararli e surgelarli.

All’occorrenza potete cucinarli ancora surgelati ma abbassando la fiamma dopo i primi due minuti, per evitare di farli dorare troppo esternamente e ritrovarli congelati all’interno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Chi sono?

Sono Giovanna, vivo a Latina. Cucino piatti tradizionali, ma mi piace provare anche nuove ricette. 🍽️

Una ricetta ogni settimana!

Inserisci il tuo indirizzo email nel modulo qui sotto, e riceverai le nuove ricette direttamente nella tua casella di posta!

Di cosa hai voglia?
Teniamoci
in contatto!

Forse potrebbero piacerti...