logo-ricette-di-una-mamma

Confettura di gelsi

Conoscete i gelsi?

Sono dei frutti simili alle more di rovo, ma dalla forma allungata, chiamati anche more di gelso.

Molto gustosi, soprattutto quelli neri, infatti i bianchi sono meno dolci.

Ricordo ancora quando da piccola se ne trovavano tantissimi alberi e mangiavamo i frutti appena raccolti, direttamente sul posto, senza lavarli, mentre passeggiavamo in campagna.

Si possono consumare da soli e in aggiunta alle macedonie. Ma se riuscite a trovare un albero, vi consiglio di preparare la confettura, perchè si conserva per mesi e la potete utilizzare sul pane a colazione, nelle crostate o come accompagnamento di formaggi saporiti.

Per questa preparazione, ho utilizzato sia i neri che i bianchi, seppur in quantità minore, ma potete utilizzare quelli che avete.

Sono frutti molto delicati, quindi se sono maturi, una volta raccolti, non lasciateli in frigo, ma utilizzateli immediatamente, perché tendono a deteriorarsi.

Lo zucchero ne ho messo pochissimo, poichè i frutti erano molto maturi e non mi piace la confettura stucchevole, ma non diminuitelo ulteriormente perchè ne comprometterebbe la conservazione.

Vediamo come prepararla e mi raccomando, munitevi di guanti, perchè tendono a macchiare.

Ingredienti

  • 1 kg di gelsi
  • 400 g di zucchero
  • Succo di un limone

Procedimento

Lavate per bene i gelsi tenendoli in uno scolapasta, tamponateli poi con della carta assorbente.

Tagliate i piccioli o se riuscite tirateli, perchè sono molto lunghi all’interno.

Mettete i gelsi in una pentola, copriteli con lo zucchero, girate e lasciateli macerare 5-6 ore in luogo fresco (o tutta la notte).

Trascorso il tempo della macerazione, vedrete che lo zucchero si sarà sciolto ed il tutto sarà più liquido. Versate il succo di limone e mettete a cuocere a fuoco medio per circa 40 minuti, girando spesso.

Ora potete decidere se passarla al passaverdura o lasciarla con i pezzi. Se decidete di lasciarla con i pezzi, proseguite la cottura per altri 10 minuti. Io ho deciso di passarla perchè qui non amano i “semini”.

Una volta passata, rimettetela sul fuoco e continuate la cottura per altri 10 minuti, fino a quando si sarà addensata.

Fate comunque sempre la prova con il piattino. Se scende lentamente è pronta.

Versate nei vasetti sterilizzati quando ancora è bollente. Chiudete i barattoli e capovolgeteli. Coprite con un canovaccio e fateli raffreddare completamente.

La vostra confettura di gelsi è pronta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Chi sono?

Sono Giovanna, vivo a Latina. Cucino piatti tradizionali, ma mi piace provare anche nuove ricette. 🍽️

Una ricetta ogni settimana!

Inserisci il tuo indirizzo email nel modulo qui sotto, e riceverai le nuove ricette direttamente nella tua casella di posta!

Di cosa hai voglia?
Teniamoci
in contatto!

Forse potrebbero piacerti...